Studio Luce 54 - Fotografo matrimonio Roma

Fotografo Matrimonio Roma

WEDDING PHOTOGRAPHER IN ROME

Tutti i documenti necessari per il vostro matrimonio

Documentazione per sposarsi

Nella legislatura Italiana esistono tre tipi di matrimonio:

  • Matrimonio Civile: celebrato davanti all'Ufficiale di stato civile;
  • Matrimonio Canonico: celebrato davanti al Ministro del culto cattolico;
  • Matrimonio Concordatario: celebrato davanti al Ministro del culto cattolico, il Parroco regolarmente iscritto nei registri di stato civile, prima al comune e poi in chiesa.

Documenti per il matrimonio civile:

Oggi per il matrimonio civile, occorre che uno dei due fidanzati, circa due mesi prima del matrimonio, si rechi presso l'ufficio di Stato Civile del Comune di residenza, per firmare un documento (con i dati personali degli sposi), chiedente l'appuntamento per la promessa di matrimonio. (Formalità preliminari al matrimonio civile)

Documenti, giuramento e pubblicazioni:

La richiesta dei documenti necessari per sposarsi è oggi diventata molto più semplice, grazie all'introduzione della Legge Bassanini – in materia di autocertificazioni - che, ha notevolmente semplificato l'iter burocratico per il reperimento dei certificati richiesti per ufficializzare il rito matrimoniale (prima che tale legge entrasse in vigore infatti, tali documenti dovevano essere procurati dai fidanzati mentre adesso, è compito del comune). Tuttavia, per evitare l'insorgere di qualsiasi tipo di imprevisto, consigliamo comunque di iniziare a "preparare le carte" con almeno 6 mesi di anticipo rispetto alla data fissata per il matrimonio.

Sarà l'ufficio stesso a richiedere tutta la documentazione che necessita, dopo di che contatterà personalmente i futuri sposi per fissare con loro la data del giuramento. A questo punto tutto è pronto per il Consenso. Per questo occorrono un testimone e un genitore, (entrambi muniti di un documento di identità valido), in assenza del genitore occorre una copia integrale dell'atto di nascita, rilasciata dal comune di nascita, tale documento si richiede o personalmente o tramite un parente munito di un documento di identità del richiedente. I testimoni possono essere anche gli stessi che presenzieranno al matrimonio. Le pubblicazioni verranno esposte per 8 giorni consecutivi alla porta della casa comunale (nei comuni di residenza di entrambi gli sposi); nell'atto saranno indicate le complete generalità degli sposi ed il luogo ove intendono contrarre matrimonio.

Funzione della pubblicazione è quella di portare a conoscenza di tutti l'intenzione dei nubendi di contrarre matrimonio affinché chiunque vi abbia interesse possa fare opposizione. Concluse le pubblicazioni gli sposi dopo quattro giorni otterranno il "nulla osta" al matrimonio che per essere valido dovrà essere celebrato entro 180 giorni, pena la decadenza di validità dei certificati.

Casi particolari:

Per il matrimonio con o tra cittadini stranieri: occorre il nulla osta del Consolato o dell' Ambasciata del paese di origine.

Per il matrimonio con un divorziato o entrambi: occorre copia integrale dell'atto di matrimonio precedente, completa dell'annotazione della sentenza di annullamento; Tale annotazione viene rilasciata dal Tribunale del comune dove e' stato celebrato il matrimonio, previa autorizzazione della Procura della Repubblica competente.

Per questi casi particolari bisogna procurarsi altri documenti che di seguito illustreremo. Per il matrimonio con o tra minorenni ma che abbiano almeno 16 anni: occorre il decreto di autorizzazione del Tribunale dei minori.

Documenti per il rito religioso:

Per il rito religioso gli sposi dovranno procurarsi oltre ai documenti necessari per il matrimonio civile anche questi documenti: Certificato di Battesimo: da richiedere nella parrocchia in cui è avvenuto il battesimo.

Attestato di frequenza del corso matrimoniale: l'attestato garantisce l'avvenuta frequenza, da parte degli sposi, del corso pre-matrimoniale che si svolge con modalità e frequenza diverse a discrezione delle varie parrocchie.

Certificato di libero: occorre solo se uno degli sposi o ambedue, dopo il compimento del 16° anno di età, abbiano vissuto almeno un anno in una diocesi diversa da quella dell'attuale domicilio.

Certificato di cresima: nel caso in cui sul certificato di battesimo sia menzionata anche la data della cresima non c'è bisogno di un ulteriore documento, se così non fosse, lo si deve richiedere nella parrocchia in cui si è stati cresimati. Se non si è stati cresimati occorre ricevere il sacramento prima del matrimonio

Ottenuti tutti i documenti, i fidanzati devono presentarsi nella parrocchia prescelta. Il parroco stabilirà una serie d'incontri per la preparazione al matrimonio per dichiarare il suo consenso alle nozze. Dopo tale colloquio verranno affisse le pubblicazioni religiose che dovranno essere visibili per otto giorni presso la Parrocchia ove saranno celebrate le nozze. Per sposarsi in una chiesa diversa da quella degli sposi occorre il nulla osta ecclesiastico da richiedere al Vicariato.

Requisiti richiesti dalla legge per contrarre matrimonio:

  • Aver compiuto il 18° anno d'età per entrambi; tale età può essere abbassata a 16 anni con decreto del Tribunale dei Minori a condizione che il giudice abbia accertato la maturità psichica del minore e che incorrano gravi motivi.
  • La sanità mentale per cui l'interdetto per infermità di mente non può contrarre matrimonio.
  • La libertà di "status" cioè la mancanza di un vincolo derivante da un precedente matrimonio che abbia effetti civili.
  • L'inesistenza di rapporti di parentela o affinità tra gli sposi.
  • Il matrimonio è vietato tra, chi è stato condannato per omicidio consumato o tentato, ed il coniuge della persona offesa dal delitto stesso.
  • La donna deve attendere almeno 300 giorni dallo scioglimento o l'annullamento o la cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio.
      Non dovrà attendere tale termine se:
    • il matrimonio sia stato dichiarato nullo per impotenza di uno dei coniugi,
    • quando il matrimonio non è stato consumato
    • quando lo scioglimento è avvenuto dopo tre anni di effettiva separazione.

Documenti per il matrimonio concordatario

  1. Religiosi
    1. Certificato di Battesimo uso matrimonio;
    2. Certificato di Cresima;
    3. Certificato di stato libero (se occorre).
  2. Civili
    1. Contestuale in carta semplice.

Battesimo

1) I1 certificato non deve superare i sei mesi dall'emissione. La scadenza si giustifica per la presenza di eventuali annotazioni marginali sull'atto di battesimo che possono alterare lo stato giuridico del/la nubendo/a.

2) Nell'impossibilità di esibire il certificato, perché battezzati all'estero, è sufficiente anche un documento con data anteriore ai sei mesi, purché ci sia la testimonianza giurata di persone degne di fede che confermino lo stato libero ecclesiastico del/la nubendo/a.

3) Se per vari motivi (es. chiesa distrutta) non è possibile reperire la certificazione di battesimo, è " sufficiente la dichiarazione di un solo testimone al di sopra di ogni sospetto o il giuramento dello/a stesso/a battezzato/a, se ha ricevuto il battesimo in età adulta (cfr. can. 876 C.J.C.).

4) Validità e riconoscimento. È valido il battesimo celebrato nelle Chiese e Comunità ecclesiali ortodossa, valdese, metodista, battista, luterana e anglicana, e in genere sono validi i battesimi amministrati in nome della SS. Trinità. Non sono riconosciuti validi i battesimi dei Testimoni di Geova e dei Mormoni, mancando nel loro rito l'indispensabile riferimento trinitario (cfr ad Totam Ecclesiam, Direttorio Ecumenico per l'applicazione delle decisioni del Concilio Vaticano II sull'ecumenismo, Parte I, Segretariato per l'Unione dei Cristiani, 1967,13, a).

5) Nel compilare l'atto di battesimo il Parroco trascriva anche le annotazioni marginali (adozioni, altro matrimonio celebrato, dichiarazione di nullità di matrimonio, divieto di passare a nuove nozze) trasmettendo il documento in busta chiusa al Parroco che istruisce la pratica.

6) La legalizzazione della firma del Parroco da parte della Curia non è più necessaria per le Diocesi che sono in Italia, ma è richiesta se il documento dovrà presentarsi all'estero.

Cresima

1) I1 certificato non ha scadenza.

2) Occorre ricevere il Sacramento prima del matrimonio " se è possibile farlo senza grave incomodo " (cfr. can. 1065 C.J. C.).

3) Non si deve conferire la cresima prima del matrimonio a nubendi che vivono in situazione coniugale irregolare (conviventi o sposati civilmente) (cfr. art. 8 D. G.).

4) Per provare l'avvenuta confermazione, il certificato di cresima può essere sostituito con una dichiarazione giurata da parte dell'interessato/a (cfr. can. 894 C.J.C.).

Stato libero ecclesiastico

1) I1 Parroco che istruisce la pratica redige anche la prova testimoniale di stato libero dei nubendi che dopo il sedicesimo anno di età hanno dimorato in una Diocesi diversa da quella in cui hanno il domicilio (cfr art. 9 D.G.). Se non è possibile avere la prova testimoniale di stato libero, le risposte date alla domanda n. 1 della posizione matrimoniale valgono come giuramento suppletorio, o si usi il modello V Bis.

2) Per lo stato libero degli stranieri fanno fede l'annotazione negativa a margine del certificato di battesimo e lo stato giuridico espresso nel NULLA OSTA consolare.

4) Per lo stato libero dei non battezzati il Parroco deve richiedere alla parte non cattolica una dichiarazione scritta rilasciata da testimoni idonei che attesti che essa non ha contratto mai alcun matrimonio. " Questa richiesta non è segno di mancanza di fiducia nella persona non cattolica o di minor rispetto delle sue convinzioni religiose... più precisamente vuole accertare che non ci sia l'impedimento di un precedente vincolo matrimoniale a norma del can. 1085 C.J.C. " (cfr. art. 49 D.G.).

Contestuale

1) È un documento cumulativo che contiene: -residenza; -cittadinanza; -stato libero.


FOTOGRAFIE D'AUTORE

Servizio fotografico sposa, ritratto in b/n notturno Roma
Servizio fotografico sposa, ritratto in b/n notturno Roma

FOTO DI MATRIMONIO ROMANTICHE E UNICHE

Per le fotografie del tuo matrimonio preferire i servizi fotografici di Studio Luce 54 significa affidarsi ad una fotografa di stampo artistico che, senza limiti di scatti, senza artifici ed elaborazioni grafiche, realizzerà le immagini del vostro giorno più bello con maestria e competenza. Potrete sempre rivivere quelle emozioni uniche e indimenticabili sfogliando l'album fotografico delle vostre nozze. le immagini di Valentina Pierantonio, titolare di Studio Luce 54 - fotografo matrimonio a Roma, parlano da sole, esaltano sia la spontaneità che il gioco di luci e ombre, attuando le metodiche alternative del reportage e del fotoritratto, oltre all'impareggiabile doto di agire con discrezione soprattutto in chiesa, cogliendo espressioni, attimi e dettagli che rendono tutti i servizi fotografici matrimoniali in stile classico e reportage una pietra miliare nella vita di due sposi. Ogni matrimonio è diverso dall'altro ed è da questo principio che inizia il servizio fotografico di nozze, ricercand situazioni di feeling con tutte le coppie. Studio Luce 54 non si accontenta di esaudire i vostri desideri, i nostri servizi fotografici vanno oltre. Matrimoni in chiesa, in comune o tra le bellezze artistiche di Roma, date un'occhiata alle gallerie fotografiche per scoprire che la qualità delle immagini è sempre altissima. Sposi come cavalieri e spose come angeli...

La fotografia è il riconoscimento simultaneo, in una frazione di secondo, del significato di un evento.
Le fotografie possono raggiungere l’eternità attraverso il momento.
Henri Cartier-Bresson

Servizi fotografici spose Roma

Foto di sposa al tramonto
Foto di sposa al tramonto
Servizio fotografico al Colosseo
Servizio fotografico al Colosseo
Book fotografico a Roma
Book fotografico a Roma
Foto di sposa nella Roma antica
Foto di sposa nella Roma antica
Roma, sposa a Castel Sant'Angelo
Roma, sposa a Castel Sant'Angelo
Ritratto sposa sul litorale romano
Ritratto sposa sul litorale romano
Roma, foto sposa sul lungotevere
Roma, foto sposa sul lungotevere
Servizio fotografico sull'Appia Antica Roma
Servizio fotografico sull'Appia Antica Roma
Ritratto sposa in b/n reportage
Ritratto sposa in b/n reportage
I nostri servizi fotografici matrimoniali a Roma e provincia sono molto più che fotografie, sono le immagini delle emozioni del vostro giorno, testimonianza di amore, la storia di un momento unico nella vostra vita, il giorno del vostro matrimonio. Lo Studio Luce 54, fotografo di matrimonio a Roma, è in grado di garantirvi il risultato stabilito sia con i ritratti in posa, di gruppo e in coppia, sia con una sequenza di momenti del matrimonio. Come cornice troviamo la casa della sposa, la chiesa o il comune, un meraviglioso monumento di Roma e la location del vostro ricevimento nuziale.
Questo sito utilizza cookies analitici (di terze parti) per le statistiche riguardo le visite al sito (nessun dato sensibile viene registrato).